Comunicati


IL TAVOLO ANIMALI & AMBIENTE - Dal successo della campagna NO ZOO alle prossime battaglie. - Il Tavolo Animali & Ambiente è formato dalle associazioni animaliste e ambientaliste ENPA, LAC, LAV, LEGAMBIENTE L’Aquilone, LIDA, OIPA, PRO NATURA, SOS Gaia. Il sodalizio tra queste associazioni è nato in occasione della Campagna No Zoo, nata nel gennaio 2017 e protrattasi tutto l’anno fino alla vittoria che è avvenuta nel dicembre dello stesso anno. Le nove associazioni avevano dato vita al Comitato “No agli ZOO” contro la riapertura dello zoo di Torino, e dopo la vittoria della campagna hanno deciso di continuare la proficua collaborazione istituendo il Tavolo Animali & Ambiente. Il lavoro comune, svolto in armonia e sempre nell'interesse della causa, ha prodotto un risultato che nessuno si aspettava e per questo motivo abbiamo deciso di continuare a lavorare congiuntamente. Allo scopo di cooperare alla tutela degli animali e dell’ambiente il Tavolo ha intrapreso un dialogo costruttivo con la Città Metropolitana di Torino e con la Regione Piemonte. I temi sono tanti, dal piano di contenimento dei cinghiali e delle nutrie, alla caccia e alla tutela dell’ambiente. Continueremo a lavorare insieme nelle mille battaglie che vanno nella direzione del rispetto per la natura e per i suoi abitanti, a qualunque specie essi appartengano.


COMUNICATO STAMPA

Organi di informazione
Loro sedi
Torino, 27 maggio 2020

 

CACCIA: LA REGIONE PIEMONTE CONDANNATA DAL TAR

Il Tavolo Animali & Ambiente, costituito dalle Associazioni Ambientaliste e Animaliste ENPA, LAC, LAV, LEGAMBIENTE L’Aquilone, LIDA, OIPA, PRO NATURA e SOS Gaia, accoglie con soddisfazione l’esito del ricorso del Tribunale Amministrativo Regionale.
A seguito del ricorso presentato da 4 associazioni del Tavolo Animali & Ambiente (LAC, LAV,  LEGAMBIENTE L’Aquilone,  SOS Gaia) con sentenza del 20 maggio 2020 il TAR del Piemonte ha dato torto alla Regione Piemonte e l’ha condannata al pagamento delle spese nei confronti dei ricorrenti nella misura di €. 2.000,00 (duemila/00) oltre agli accessori di legge.
Tempo e soldi pubblici che gli amministratori regionali avrebbero  potuto risparmiare semplicemente rispettando la legge !
Il ricorso era stato presentato contro alcune disposizioni del calendario venatorio 2019/2020 ed il TAR il 16 ottobre 2019 aveva già in parte accolto la domanda di sospensione incidentale del provvedimento impugnato.  Tre erano all’origine le motivazioni del ricorso:

1) L’annotazione da parte del cacciatore sul tesserino regionale del capo abbattuto “a recupero avvenuto” e non nelle immediatezze dell’abbattimento con conseguente favoreggiamento di atti illeciti volti al superamento dei limiti di carniere.
2) Esenzione dell’immediata annotazione dei capi abbattuti sul tesserino regionale per i cacciatori nelle  aziende private di caccia (Aziende Faunistico Venatorie e Aziende Agri Turistico Venatorie).
3) Esclusione del divieto di esercizio dell’attività venatoria nelle aree contigue ai parchi, previsto dalla legge, per i cacciatori non residenti.

Per quanto riguarda i punti 1) e 3) la Regione era già corsa ai ripari modificando la DGR del calendario venatorio 2019/2020 e riconoscendo una interpretazione restrittiva del calendario venatorio tale da limitare la caccia nelle aree contigue ai parchi ai soli cacciatori residenti nell’Area protetta e nell’Area contigua.
La Regione Piemonte aveva invece resistito nel concedere l’esenzione dell’annotazione dei capi abbattuti per i cacciatori nelle aziende private di caccia sostenendo che il regime di favore era motivato “con la diversa organizzazione e funzione degli istituti di gestione privata della caccia “

Il TAR ha dato torto alla Regione Piemonte e l’ha condannata.

TUTTI  I CAPI DI FAUNA SELVATICA DOVRANNO ESSERE ANNOTATI  IMMEDIATAMENTE SUL TESSERINO VENATORIO REGIONALE DA PARTE DEL CACCIATORE ANCHE NELLE AZIENDE PRIVATE DI CACCIA

Aspettiamo a giorni la pubblicazione del calendario venatorio 2020/2021 e ci auguriamo che non contenga nuovi vizi di legittimità. Vigileremo sui comportamenti di questa Giunta Regionale che ha già dato numerosi segnali di scarsa attenzione verso la  tutela della fauna selvatica e ampio sostegno alle deteriori istanze del mondo venatorio.


 Per il Tavolo Animali & Ambiente:
Roberto Piana
LAC Piemonte

 Scarica in PDF

 

Per scaricare i Comunicati
in PDF

- 27 maggio 2020
CACCIA: LA REGIONE PIEMONTE CONDANNATA DAL TAR

- 6 maggio 2020
UN ASSESSORE E UNA GIUNTA CONTRO LA FAUNA SELVATICA

- 5 aprile 2020
GLI ANIMALI DOMESTICI NON DIFFONDONO IL CORONAVIRUS!

- 6 marzo 2020
19 ASSOCIAZIONI CONTRO LA STRAGE DEGLI UCCELLI

- 6 marzo 2020
FERMIAMO LA STRAGE DEGLI UCCELLI 1.000 FIRME IN UN SOLO GIORNO

- 2 marzo 2020
CACCIA RITORNO AL MEDIOEVO

- 19 febbraio 2020
NO ALLA SPERIMENTAZIONE ANIMALE

- 24 gennaio 2020
SOSPESA LA SPERIMENTAZIONE SUI MACACHI!

- 4 gennaio 2020
2020 BENESSERE ANIMALI E TUTELA AMBIENTE

- 18 ottobre 2019
CACCIA: PARZIALMENTE SOSPESO IL CALENDARIO VENATORIO PIEMONTESE 2019/2020

- 6 agosto 2019
PIEMONTE: DIVIETO DI CACCIA SUI FONDI PRIVATI

- 27 giugno 2019
NO ALLA SPERIMENTAZIONE SUI MACACHI

- 21 maggio 2019
IL PIEMONTE CHE SOGNIAMO INCONTRI CON I CANDIDATI

- 22 marzo 2019
ELEZIONI REGIONALI 2019: APRE LO “SPORTELLO ANIMALI & AMBIENTE”

- 11 marzo 2019
ELEZIONI REGIONALI 2019: ANIMALI E AMBIENTE ALL’ULTIMO POSTO?

- 18 febbraio 2019
PROTESTA DELLE ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE CONTRO IL CONVEGNO DEGLI AGRICOLTORI

- 8 febbraio 2019
STOP AL CONTROLLO CRUENTO DEL CINGHIALE

- 21 gennaio 2019
CORTE COSTITUZIONALE RIDOTTE SPECIE CACCIABILI

- 18 dicembre 2018
CONTINUA LO STOP DEL CONTROLLO CRUENTO DEL CINGHIALE

- 21 novembre 2018
ANIMALI E AMBIENTE: ULTIMATUM ALLA POLITICA

- 14 novembre 2018
IL PIEMONTE CHE SOGNIAMO

- 6 ottobre 2018
SOSPESI GLI ABBATTIMENTI DEI CINGHIALI

- 13 giugno 2018
NUOVA LEGGE SULLA CACCIA

- 6 giugno 2018
DIVIETO DI CACCIA LA DOMENICA

- 25 maggio 2018
NO ALLA CACCIA LA DOMENICA consegna delle firme

- 14 febbraio 2018
CONTROLLO DEI CINGHIALI impugnato al TAR

- 15 dicembre 2017
NON CI SARA UNO ZOO A TORINO

- 24 novembre 2017
PRESIDIO NO CACCIA

- 19 novembre 2017
LA REGIONE PIEMONTE HA RIAPERTO ANZITEMPO LA CACCIA

- 1 novembre 2017
SICCITA E INCENDI SOSPESA ATTIVITA VENATORIA

- 27 ottobre 2017
SICCITA E INCENDI STERMINIO FAUNA SELVATICA

- 14 ottobre 2017
PRESIDIO NO ZOO IN PIAZZA GRAN MADRE

- 28 maggio 2017
PIU DI 2000 PERSONE ALLA MANIFESTAZIONE NO ALLO ZOO

- 17 maggio 2017
DIRITTO DI TRIBUNA NO ALLO ZOO

- 5 maggio 2017
2017-05-05-MESE DEL NO ALLO ZOO

- 21 marzo 2017
Manifestazione nazionale NO ZOO a Torino